venerdì 5 gennaio 2018

Recensione: Nel centro del mirino di Charlie Cochet


 Recensione 


Buongiorno Inkers e buon venerdì! Come state? Pronti per l'ultima festa grossa domani? Io preventivamente oggi vado in centro a bruciare un po' di calorie perché mi vedo con due amiche (una delle quali viene dall'Umbria) e ovviamente iniziano i saldi. Una combo perfetta.
Mentre faccio mentalmente la lista delle cose da prendere (libri, ovviamente, non ho intenzione di tornare a casa senza!) vi porto la recensione del settimo volume della serie Thirds "Nel centro del mirino" di Charlie Cochet edito da Triskell Edizioni che, come sempre, ringrazio per la copia omaggio digitale.



TRAMA:
NEL CENTRO DEL MIRINO
THIRDS #7
Charlie Cochet

⭐⭐⭐⭐⭐

Editore: Triskell Edizioni
Prezzo: Cartaceo --,--€ | Ebook 5,99€
Pagine: 346
Data uscita: 1 Gennaio 2018
Genere: M/M, Romance, Urban Fantasy
Calvin Summers e Ethan Hobbs sono migliori amici fin da quando erano bambini, ma a un certo punto la loro amicizia si è trasformata in qualcosa di più profondo. A seguito dell’esplosione delle bombe al Centro Giovanile Teriano, Calvin si rende conto di quanto possa essere breve la vita e decide di non tenere più segreti i sentimenti che nutre verso il suo miglior amico. Purtroppo, il cambiamento è difficile per Ethan; per la maggior parte del tempo se la cava bene a gestire il suo mutismo selettivo e l’ansia sociale. La confessione di Calvin aggiunge una nuova difficoltà per lui, una che teme possa costargli l’amicizia che è stata tutto il suo mondo fin da quando ha memoria.
Come partner e agenti della Difesa dei THIRDS, far parte della Destructive Delta è difficile nel migliore dei casi, ma tra interventi sul campo e situazioni in cui rischiano la vita, Calvin e Ethan non solo affrontano le sfide del loro lavoro, ma anche l’impegnarsi insieme per un futuro in cui essere qualcosa di più che amici.

SERIE: THIRDS
1. Costi quel che costi
2. Con in fiato sospeso
3. Verso la rovina
4. Quando tutto crolla
5. Contro ogni logica
6. Nel centro del mirino
7. Smoke & Mirrors (inedito)
8. Thick & Thin (inedito)
9. Darkest Hour Before Dawn (inedito)
10. Tried & True (inedito)


Voi ce l'avete un comfort book?
Un libro, o magari un autore, che vi tenete per i momenti difficili? Che sapete che (ri)leggendo sicuramente starete bene?
Per me, il mio confort book, è la serie Thirds. Ma è più di un libro, direte voi. Eh sì, mi piace esagerare. Mi piace poter scegliere tra risate (1 e 2), dolcezza (5 e 6) e seriosità (3 e 4). Mi piace sapere che questa autrice è in grado di avvolgermi come la mia coperta preferita e farmi stare al caldo.

Arrivando da un volume cinque bello, ma che non mi aveva conquistata al cento per cento, (qui la recensione) ero un po' scettica a iniziare questo nuovo capitolo perché temevo di nuovo quella sensazione di insoddisfazione che i Thirds non mi hanno abituata a provare.
Ci sono volute circa due pagine perché mi rendessi conto che il ritmo della storia di Calvin e Hobbs era completamente diverso dal quella su Cael e Ash e la cosa non ha fatto altro che illuminarmi a giorno.

«Sei tu a definirti, Ethan. Non le tue medicine, non il mutismo né nessun altro. Tu.»

La trama è estremamente semplice, ma è il giusto ponte di collegamento nella pausa che la storia di Dex e Sloane sì è presa attraverso le storie degli altri elementi della squadra.
Rispetto al volume precedente, qui abbiamo più azione anche se sempre limitata. Esploriamo il ruolo di Calvin come cecchino e cosa comporta per lui questo ruolo sia come membro della Destructive Delta, sia come essere umano.
Dall'altro lato abbiamo Hobbs, una tigre teriana che però ha molto del cucciolotto. È impossibile non desiderare di abbracciarlo. I suoi problemi sono importanti e gli rendono la vita più difficile di quello che già normalmente è, eppure lui va avanti. Come? Grazie a Calvin ovviamente.
Non è solo una storia d'amore, è prima di tutto una storia di amicizia. Il rapporto fra i protagonisti è più profondo rispetto a quello degli altri componenti della squadra perché più vecchio, più radicato. 
Certo Dex e Sloane non si battono e restano sempre i miei preferiti, ma Calvin e Hobbs si assicurano il secondo posto sul podio senza difficoltà.

La porta si chiuse, e Ethan gettò le mani in aria. «Già, non posso abbassare la guardia per un minuto. Quei due non riescono a togliersi le mani di dosso. È stupefacente che escano di casa tutte le mattine.»
Calvin fece spallucce prima di andare verso il muro di scatole. «È piuttosto dolce, però. Voglio dire, amare qualcuno così tanto da non riuscire a non toccarlo quando ti è vicino, volerlo sempre tra le tue braccia. Come se sia doloroso stare lontano l’uno dall’altro. Sono fortunati.»

Tra l'altro, una cosa che ho apprezzato tantissimo è la costante presenza della squadra. In "Contro ogni logica" la storia è girata quasi interamente intorno ad Ash e Cael. Sì, Dex era presente perché in quanto fratello di Cael era inevitabile, ma qui ci sono proprio tutti e inevitabilmente non mancano le scene che fanno piegare dal ridere.
Tipo quella della scatola.
Voglio il cartaceo solo per poter rileggere quella scena ogni volta che mi gira.
In più viene introdotta in maniera molto più esplicita la relazione fra l'altro Hobbs (Seb) e Hudson e ammetto di non vedere l'ora di poter leggere anche di loro.
Ma prima... prima devo assolutamente avere tra le mani il settimo volume perché accidenti alla Cochet (no, non è vero, vivi altri cent'anni, donna!) non può chiudere un libro con un cliffhanger del genere.
La gente sta male poi. Ho l'ansia adesso.

«Ottomila agenti nel quartier generale, e voi ragazzi dovete frequentarvi l’un l’altro. Do la colpa a Dex.»
Ethan lo guardò inarcando un sopracciglio.
«Se succede qualcosa di pazzesco, guarda caso quel ragazzo è nei paraggi. E diffonde la pazzia. Ma dannazione, gli voglio bene. Anche se ha trasformato la mia squadra in un grosso festival hippie dell’amore. Posso offrirti qualche consiglio? Da un tizio che ha due figli con dei fidanzati emotivamente sottosviluppati? Più a lungo provi a ignorare la cosa, più gli farai del male. Le cose sono cambiate. Non puoi tornare a come erano prima. E di sicuro non puoi permettere che ciò ostacoli la vostra prestazione, o la Sparks ve la farà pagare.»


🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹

Oh dai lo so che vi piace.
Al momento sono a quota (quasi) una decina di persone che ho fatto entrare nel tunnel dei Thirds.
Non volete entrarci anche voi?

4 commenti:

  1. Sono decisamente una tua vittima mi hai portato in questo mondo fantastico fatto di Dex, Ethan, risate con Maddock e cliffhanger pazzeschi! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, vedi che qualcosa di buono lo faccio ogni tanto!

      Elimina
  2. Sono davvero contenta che ti sia piaciuto così tanto! Io non vedo l'ora di riuscire a continuare questa serie!!! *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ne rimarrai delusa, puoi starne certa!

      Elimina