martedì 27 giugno 2017

Recensione: Paper Prince di Erin Watt

Etichette: , , , , , ,

Recensione 


Buongiorno Inkers e buon martedì! Come state? Qui si è finalmente messo a piovere, ieri sera ha fatto un temporale bello forte e oggi è grigio e ogni tanto una nuvola di passaggio porta un po' di pioggia. Se qualcuno si azzarda a lamentarsi della pioggia potrei strozzarlo.
Comunque, mi hanno finalmente chiamata per uno dei due stage per cui ho fatto domanda, giovedì devo andare a sentire le direttive per quando si comincia, che orari farò e in quale sede dovrò lavorare.

Detto questo passiamo alle cose importanti, perché lo so che voi siete qui per scoprire che cavolo stesse combinando Reed alla fine di Paper Princess, vero? E quindi ecco a voi la recensione di "Paper Prince" di Erin Watt che esce oggi per Sperling & Kupfer.


PAPER PRINCE
Erin Watt

⭐⭐⭐⭐⭐

Editore: Sperling & Kupfer
Prezzo: Cartaceo 17,90€ | Ebook 8,99€
Pagine: 346
Serie: The Royals #2 di 3 (6)
Genere: New Adult, Romance

Trama: Ella non sa dire se la sua vita fosse migliore o peggiore prima che Callum Royal la trovasse. Ma una cosa è certa: da quando è piombata in casa Royal come un tornado, per lei è cambiato tutto. Scuola privata, feste e vestiti costosi. Con la sua grinta e la sua schiettezza, è riuscita persino a vincere l'ostilità dei fratelli Royal, a conquistare il loro rispetto e il loro cuore - in particolare quello di Reed. Il più imperscrutabile dei cinque. Bello, ricco e popolare, Reed ha tutto. Le ragazze fanno la fila per uscire con lui e i ragazzi lo rispettano. Eppure, nulla e nessuno sembra importargli. Perché i Royal sono così: non sono facili ai sentimenti, piuttosto li seppelliscono, fingendo che niente li sfiori. Con Ella, però, per la prima volta dopo la morte della madre, Reed ha permesso a se stesso di lasciarsi andare alle emozioni. Ma il suo mondo crolla quando, dopo una discussione, Ella scompare. Con il cuore a pezzi, e senza lasciare traccia. D'altronde è abituata a scappare e rifarsi una vita ripartendo ogni volta da zero. Tutti incolpano Reed per quella fuga, i suoi fratelli lo odiano e, se possibile, lui odia se stesso ancora di più. Ed è disposto a fare qualsiasi cosa pur di ritrovarla. Ma, se anche ci riuscisse, sarebbe in grado di riconquistare il suo cuore?


Avete presente il cliffhanger con cui si chiude Paper Princess (qui la recensione)? Ecco, rimanete lì. Anzi, ancora meglio, fate un passo indietro perché Paper Prince riprende esattamente da lì. Proprio un attimo prima del patatrack.
Per un mese vi siete chiesti cosa stesse combinando Reed e vi giuro che ho sentito ipotesi davvero di tutti i colori, ma se vi dicessi che nessuno ha indovinato? Sì, qualcuno ci è andato vicino, ma non abbastanza da centrare in pieno ciò che stava succedendo in quella stanza.
Ma state tranquilli, non sarò certo io a togliervi il gusto della scoperta ;)
No, quello di cui vi parlo io è di come questo secondo volume, per me, sia il migliore dei tre.

Nel primo libro veniamo introdotti alla storia, ai personaggi, agli ambienti. Vediamo tutto attraverso gli occhi spaesati di Ella, attraverso il filtro della sua ignoranza in merito a quanto succede nella mente dei Royal. E con lei restiamo all'oscuro di ciò che giace sotto la superficie di questa famiglia.
Ma in Paper Prince la musica cambia. Cambia perché oltre al pov di Ella abbiamo anche quello di Reed che, volente o nolente, ci apre le porte del suo cuore e della sua mente, mostrandosi per il principe spezzato che è davvero sotto la corazza.
In realtà, pensandoci ora a più di un mese dalla lettura (in lingua), mi sento sicura nell'affermare che tutti i Royals - da Callum ai gemelli - sono dei principi spezzati perché se pensate, anche solo per un secondo, che la fratellanza possa perdonare ogni cosa e risolvere ogni problema, vi sbagliate di grosso. Reed passerà ben più di un brutto quarto d'ora con i suoi fratelli e suo padre per quanto accade alla fine di Paper Princess.

“Ho passato gli ultimi due anni cercando di distruggere qualunque cosa intorno a me. Chi l'avrebbe mai detto che riuscirci mi avrebbe lasciato questo amaro in bocca?”

Al contrario del primo volume, in questo secondo libro c'è un'analisi molto profonda dei personaggi. Di tutti - compresi Gideon e i gemelli - scopriamo di più e ne vediamo un'evoluzione a ritroso, nel senso che capiamo finalmente perché sono arrivati ad essere come sono.
Ella resta Ella, fa dei passi avanti e alcuni indietro, ma mantiene la sua posizione. Mentre i veri protagonisti di questo capitolo sono i Royal in tutto il loro splendore.

“La ami?” gli chiedo con voce rauca.
Volta la testa a guardarmi. “No.”
“Ne sei sicuro?”
“Non ne sono innamorato. Non nel modo in cui lo sei tu.”
Mi rilasso leggermente. “In ogni caso, tieni a lei.”
Ovvio che ci tenga. Tutti noi ci teniamo perché quella ragazza è piombata nella nostra casa come un tornato e ha riportato tutto in vita. Ha portato fuoco e acciaio. Ci ha fatti ridere di nuovo. Ci ha dato uno scopo - che inizialmente ci vedeva uniti contro di lei. Per poi diventare noi che le stavamo accanto. Proteggendola. Volendole bene. 

Ma non è tutto! Ah, no! Se sperate di cavarvela con così poco vi sbagliate di nuovo! Credevate che Paper Princess avesse un finale aperto che vi ha fatto fremere per avere Paper Prince tra le mani? Non avete visto ancora nulla!
*risata malefica*
Il finale di Paper Prince vi farà bramare Paper Palace come acqua nel deserto!

🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹

Che ve ne pare lettori?
Dai ammettetelo che non vedete l'ora di correre in libreria a prendere questo libro!
Qualcuno di voi lo ha già letto in lingua o in anteprima?

P.S. non essendomi ancora arrivata la mia copia, le citazioni che ho riportato sono una mia traduzione dall'edizione americana. Appena possibile provvederò a sostituirle con quelle ufficiali nostrane.


5 commenti:

  1. Non vedo l'ora di andare a prenderlo!

    RispondiElimina
  2. L'avete così tanto nominato che si è innescata la miccia della curiosità
    Conto di leggerlo appena possibile

    RispondiElimina
  3. Questo finale non me l'aspettavo ma mi sta piacendo proprio tanto questa serie. Spero di leggere quanto prima il terzo

    RispondiElimina