venerdì 16 febbraio 2018

Recensione: The Wrong Kind of Love di Lexi Ryan


 Ink Magic English 


Buongiorno Inkers e buon venerdì, come state? Io penso che entro sta sera starò rotolando malamente perché, sarà colpa della settimana del martedì grasso, ma qui tra chiacchiere, tortellini, cotolette, patatine fritte e sta sera giropizza, mi sa che mi servirà del bicarbonato.
Comunque, dopo le due delusioni di martedì (qui il DBD di Sweet) e di ieri (qui la triste recensione di El Diablo) oggi vi parlo, invece, di un libro che mi è piaciuto tanto: "The wrong kind of love" di Lexi Ryan, libro inedito qui in Italia.



TRAMA:
THE WRONG KIND OF LOVE
THE BOYS OF JACKSON HARBOR #1
Lexi Ryan

⭐⭐⭐⭐

Editore: Autopubblicato
Prezzo: Cartaceo 13,51€ | Ebook 3,49€
Pagine: 363
Data uscita: 12 Febbraio 2018
Genere: Contemporary Romance
Non si dimentica mai il giorno del proprio matrimonio. O il momento in cui la tua sorella gemella ti vomita sul bouquet e ti confessa di essere incinta... e che il bambino è del tuo fidanzato.
Volevo scappare, nascondermi finché il mio cuore non fosse guarito. Mi sono ritrovata in una strana cittadina, con un misterioso sconosciuto dalla bocca talentuosa e con delle mani che mi hanno fatto completamente dimenticare che quella avrebbe dovuto essere la mia notte di nozze.
Troppo spaventata per tornare a casa e affrontare i pezzi della mia vita sparsi a terra, ho finto di essere mia sorella così da poter occupare il suo posto a Jackson Harbor come baby sitter di una bambina di sei anni. Immaginate la mia sorpresa quando ho scoperto che il mio nuovo datore di lavoro era anche il mio misterioso sconosciuto: il dottor Ethan Jackson.

SERIE: THE BOYS OF JACKSON HARBOR
1. The wrong kind of love (inedito)
2. Straight Up Love (inedito - Maggio 2018)
3. Dirty, Reckless Love (inedito - Agosto 2018)
Più altri libri a seguire



Dopo le due mazzate che sono state martedì e giovedì, è bello poter scrivere di un libro che invece mi è piaciuto.
Quando a Dicembre ho ricevuto la mail di questa nuova uscita della Ryan mi sono detta "Perché no?". È un'autrice che sarà al RARE e i suoi libri editi qui non mi ispiravano, così mi sono buttata.
E non me ne sono pentita.

“I’m still not convinced it’s your fault. Anything else you did to give John the wrong idea?”
 “Asked him questions.”
 He folds his arms. “What kind of questions?”
 “I asked his name. Is that, like, a mating ritual here? What’s your name? means we’ll be screwing like bunnies in fifteen minutes?”
---
«Non sono ancora convinto che sia colpa tua. Hai fatto qualcos'altro che possa aver dato a John l'idea sbagliata?»
«Gli ho fatto delle domande.»
Lui incrocia le braccia. «Che tipo di domande?»
«Gli ho chiesto il suo nome. Cos'è, una specie di rituale di accoppiamento qui? "Come ti chiami?" vuol dire che entro quindici minuti staremo copulando come conigli?»

Come mio solito non avevo letto la trama, titolo e copertina hanno fatto il loro dovere, quindi - inizialmente - ero completamente ignara di quello che sarebbe successo nel primo capitolo. Così, quando l'ho letto, ho cominciato a sacramentare. E Jess ne sa qualcosa xD
Avevo già previsto tutto. E non perché (ora che l'ho letta), la trama me lo aveva detto, ma perché è davvero, davvero, davvero prevedibile.
Di norma, la cosa mi avrebbe fatto mollare senza tante cerimonie, perché la prevedibilità è una delle cose peggiori in un libro, però... però lo stile era così bello, così pulito, così semplice, così scorrevole, e i personaggi così carismatici e imperfetti... che sono arrivata alla fine senza nemmeno rendermene conto.

“[...] I’ve been suffocating with grief for three years, and when I touch you, I can breathe again.”
---
«Mi sono sentito soffocare dal dolore per tre anni, e quando ti tocco... riesco a respirare di nuovo.»

Sia Nicole che Ethan sono caratterizzati molto bene, un po' stereotipati e non mancano di cliché, ma vanno bene così.
La cosa che li rende speciali è come sono contestualizzati, come arrivano alle scelte che fanno.
Mi è piaciuto che la scelta di mentire sulla sua identità non partisse da Nicole. E mi è piaciuto un po' meno come Ethan ha reagito alla notizia dopo che gli è stato spiegato come sono andate le cose.
Avrei picchiato a sangue Veronica, la sorella di Nicole, e sono troppo curiosa di leggere il prossimo libro perché l'epilogo mi ha fatta morire dal ridere e voglio sapere cosa ne sarà dei due protagonisti.
Tra l'altro, parlando di cose che fanno ridere, i rapporti tra i fratelli e la figlia di Ethan sono qualcosa di impareggiabile. Certe scene fanno piegare.

Datemi una serie sui fratelli e io sono felice.


🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹

Oh lettori miei, o forse lettrici in questo caso, vi assicuro che non vi pentirete di dare una chance a questo libro.
Non so se arriverà mai in Italia, ma io lo spero.
Intanto, è già nella mia wishlist di cartacei per il RARE.
Bye bye money.

2 commenti:

  1. Anch'io ho questa autrice in lista per il rare, con un altro libro però... Questo titolo non mi convince al 100% magari una volta letto quello che ho già se lo stile mi piacerà darò una possibilità anche a questo :)

    RispondiElimina