venerdì 19 maggio 2017

Recensione: Il gioco del destino di R.L. Mathewson

Etichette: , , , , ,

Recensione

Buongiorno e buon venerdì Inkers, come state? Io oggi ho una giornata pienissima infatti, dopo che avrò postato questa recensione, devo preparare la borsa perché starò via due giorni questo weekend e  no, non sarà per il Salone del Libro, ma sarà per accompagnare il man al ritiro di Shiatsu dove gli verrà consegnato il diploma. Quindi il "This Week I Like..." con le uscite di settimana prossima arriverà in tarda serata domenica quando sarò di nuovo a casa.
Questo pomeriggio ho anche la famosa visita all'occhio di cui vi parlavo settimana scorsa, dopodiché ho una cena per un anniversario. Lunedì, invece, sarò finalmente al SalTo dove mi aspettano le mie copie cartacee di Fracture e Sacrifice allo stand della Delrai.

Ma bando alle ciance, oggi sono qui per parlarvi di un'uscita odierna di Newton Compton Editori: "Il gioco del destino" di R.L. Mathewson.


IL GIOCO DEL DESTINO
R.L. Mathewson

⭐⭐⭐⭐

Editore: Newton Compton Editori
Prezzo: Cartaceo --,--€ | Ebook 5,99€
Pagine: 302
Serie: Neighbor from Hell #03
Genere: Contemporary Romance

Trama: Cosa c’è di peggio che abitare porta a porta con quello che è stato il tuo peggior nemico d’infanzia? Semplice: essere costretta a condividere con lui il progetto dei tuoi sogni, dover accettare (sotto ricatto) qualcosa di sbagliato sotto molti punti di vista e infine farsi rubare una cioccolata calda dalla stessa persona che ti aveva convinto a berla.
Rory James non è affatto certa che riuscirà ad arrivare alla fine del progetto senza diventare pazza, ma deve provarci, a patto che ci sia cioccolata in abbondanza e che riesca a resistere al fascino da cattivo ragazzo di Connor O'Neil. Altrimenti... Altrimenti è molto probabile che si ritrovi a trascorrere qualche notte in galera, che si becchi un’ordinanza restrittiva e che finisca per farsi spezzare il cuore dall'uomo che le ha rovinato la vita.


Mettetevi comodi lettori, la Mathewson è tornata!
Questa volta non abbiamo un adepto della famiglia Bradford come protagonista, ma non temete: Connor sarà decisamente all'altezza di Jason e Trevor! Ma non preoccupatevi, i due cugini faranno la loro comparsa anche qui e "Lasciate ogni speranza o voi che siete proprietari di un buffet!"

Come i due volumi precedenti, anche questa è una storia di odio-amore, ma come sempre questa talentuosa autrice è in grado di creare situazioni e personaggi super articolati e spassosissimi diversi ogni singola volta da quelle precedenti.
Al contrario di Hailey e Jason e di Zoe e Trevor, Rory e Connor si conoscono da tutta la vita e la loro faida esiste fin dall'alba dei tempi. I loro battibecchi, le male parole, il proteggersi a vicenda, il prendersi cura l'uno dell'altra, il volersi bene nascosto ai loro stessi occhi... vi entreranno nel cuore, ve lo assicuro.

La cosa che mi è piaciuta di più è il modo in cui un odio come il loro non sia altro che una mal interpretazione dell'amore. Mi ricordo che da bambina avevo un compagno di classe che mi prendeva sempre in giro, ma se lo faceva qualcun altro si arrabbiava molto. La maestra, sorridendo, mi consolò dicendomi "Chi odia, ama". All'epoca però ero troppo piccola per capire cosa volesse dire e ora, leggendo questo libro ho un posto in prima fila su uno spaccato di quello che avrebbe potuto essere il mio rapporto con quel bambino.
Il rapporto tra Connor e Rory evolve con naturalezza e sono rimasta molto colpita dagli altarini che il padre di Rory tira fuori verso la fine del libro. Davvero, non me lo aspettavo e sono stati una sorpresa gradita.

Anche in questa storia i personaggi sono descritti e caratterizzati benissimo, secondari compresi. Mi ha fatto molto, molto piacere incontrare nuovamente anche Jason e Trevor, leggere i loro intermezzi fa sempre spaccare dalle risate.
Sullo stile della Mathewson non ho proprio nulla da dire perché tiene incollati con estrema facilità data la leggerezza delle sue storie. Se avete bisogno di qualcosa di divertente, quest'autrice e questa serie fanno proprio al caso vostro.

Purtroppo non posso approfondire la recensione parlandovi dell'edizione italiana perché la Newton mi ha mandato una bozza in anteprima, ma era talmente appena appena abbozzata che ho dovuto ripiegare sull'edizione inglese perché non riuscivo a tenere il filo.

🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹

Allora, siete pronti per tornare tra le braccia di quest'autrice?
Avete già letto i due libri precedenti?


2 commenti:

  1. Ciao, non ho mai letto nulla di quest'autrice, ci sono parecchie uscite ultimamente. Facci sapere per la visita! =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è un'autrice che merita molto, peccato che le traduzioni dei suoi libri siano sempre bistrattate!

      Elimina