giovedì 25 maggio 2017

Recensione: Destiny - Un Amore in Gioco di Lindsey Summers

Etichette: , , , , , ,

Recensione


Buongiorno Inkers, come state? Io purtroppo sono raffreddatissima. Ebbene sì, tutti questi sbalzi di temperatura mi hanno messa KO ed è da ieri che non riesco a respirare dal naso. Fortunatamente sembra andare meglio dato che ho fatto l'aerosol, ma in tutta onestà non vedo l'ora che arrivi il corriere per poi crollare a letto e recuperare un po' di sonno mancato questa notte tra il vento, il caldo e la mancata respirazione regolare.

Nonostante il raffreddore, però, sono comunque qua a portarvi la recensione che vi avevo promesso ieri, ovvero: "Destiny - Un Amore in Gioco" di Lindsey Summers edito da Newton Compton che ringrazio della copia omaggio.


DESTINY
UN AMORE IN GIOCO
Lindsey Summers

⭐⭐⭐⭐

Editore: Newton Compton Editore
Prezzo: Cartaceo 10,00€ | Ebook 4,99€
Pagine: 283
Serie: The Fate's Game #01
Genere: Romance, Young Adult

Trama: Per Keeley sarebbe stato già un disastro aver preso il telefono sbagliato, l'ultimo giorno di scuola appena prima di partire per le vacanze estive. Ma il disastro si trasforma in una vera catastrofe quando scopre di aver preso per errore quello dell'odioso egocentrico Talon, che tra l'altro se n'è appena andato dal campo di calcio... con il suo telefono. Con riluttanza, i due decidono di inoltrarsi reciprocamente i rispettivi messaggi per una settimana. E così, giorno dopo giorno, Keeley inizia a conoscere un altro lato di Talon, che non le dispiace per nulla. C'è molto oltre la facciata dell'atleta sbruffone che la maggior parte delle persone vede. E inizia a esserci molto di più anche nel cuore di Keeley riguardo a Talon. Troppo. Mentre si scambia messaggi con Talon, anche lei può andare oltre la sua immagine stereotipata di sorella gemella di uno dei ragazzi più popolari della scuola. Messaggio dopo messaggio, riesce a esprimersi come non le era mai capitato, e sente che potrebbe davvero diventare la persona che ha sempre voluto essere...


Ammetto che con questo romanzo ci sono andata coi piedi di piombo perché, diciamoci la verità, Wattpad e relazioni digitali non sono una combinazione vincente il più delle volte.
Però io amo queste storie. Sarà che sono cresciuta tra i forum e ho conosciuto tantissime persone che poi non ho incontrato effettivamente in carne e ossa, ma non per questo non mi sono sembrate vere.
Con Destiny mi è andata bene. Quasi di lusso oserei.

Lo stile della Summers è leggero e scorrevole, non si perde in dettagli e descrizioni, e si adatta perfettamente alla storia che ha ideato. Non ci sono forzature di linguaggio (edizione/traduzione a parte) e i dialoghi, soprattutto quelli digitali, sono credibili, cosa che - la maggior parte delle volte  - non avviene in questo tipo di romanzi.
Era stato un errore, ma anche a lei mancavano quelle chiacchierate, perché le era sembrato che, in qualche modo, l’avessero tenuta in vita. Perché era tutto diverso con lui e solo con lui?

I personaggi - anche quelli secondari - sono ben caratterizzati e mi è piaciuta tanto la crescita sia Keeley che Talon affrontano all'interno del libro. Non ci sono drammi esistenziali o genitori assenti. Abbiamo famiglie normali con problemi altrettanto normali. Solo il Destino ha uno spiccato senso dell'umorismo nel far incrociare le strade dei nostri protagonisti.
La cosa che, però, ho sicuramente apprezzato di più è che a dispetto di quanto scritto in copertina, la storia d'amore tra Keeley e Talon inizia sì digitalmente, ma non passa molto tempo prima che i due effettivamente si incontrino così che il loro rapporto continui a crescere ad un livello più reale.

Personalmente avrei preferito qualche pagina in più in favore dell'evoluzione del loro rapporto, magari diluito su più di un paio di settimane e avrei anche voluto un approfondimento sul fratello di Keeley perché il loro rapporto è davvero speciale e mi è parso che venga lasciato un po' a se stesso.
Probabilmente è colpa anche del mancato epilogo.
«Non riesco a togliermela dalla testa. Non ti è mai piaciuto qualcuno così tanto che, quando lo fai sorridere o ridere, ti senti il re del mondo? È questo che provo per Claire, e un sentimento del genere non svanisce, ma si radica e non ti abbandona mai»


🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹

E dunque ditemi, che ve ne pare?
Io vi consiglio questo libro soprattutto se siete in una fase di blocco del lettore: con la sua leggerezza vi tirerà fuori dal buco nero senza difficoltà.


10 commenti:

  1. Concordo in tutto e per tutto con quello che hai scritto!

    RispondiElimina
  2. Io ho trovato che è il primo volume di una serie quindi mi aspetto magari un secondo con la storia di Zach!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì, il secondo infatti è sul fratello, però boh.

      Elimina
  3. Essendo il primo di una serie, probabilmente le carenze si compenseranno nei libri successivi. La recensione mi è piaciuta, prenderò in considerazione di leggerlo.. e la lista si allunga! xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, come dicevo a Erica il secondo libro parla del fratello, ma in generale avrei voluto un po' più anche di loro due, Keeley e Talon.

      Elimina
  4. Visto che è il primo di una serie io mi arrendo in partenza. Magari quando saranno usciti anche gli altri..

    RispondiElimina
  5. l'ho appena iniziato, partendo con pregiudizi proprio come te. Ma in un lampo sono arrivata quasi a metà e per il momento il mio giudizio è simile al tuo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrai che alla fine non ti deluderà!

      Elimina