giovedì 8 febbraio 2018

Recensione: Incontro Reale di Emma Chase


 Recensione 


Buongiorno amici e amiche Inkers e bentrovati in questo giovedì. Come state? Io sono in quella fase in cui sono passata dal non leggere niente - si fa per dire, più o meno - all'avere decisamente troppi libri in lettura.
Avete presente il WWW#70 di ieri? Ecco, vi dico solo che in quello di settimana prossima ci sarà da ridere perché al momento mi trovo con quattro libri in lettura.
Sì, sono senza speranze, lo so.
Ma veniamo a noi, perché oggi vi parlo dell'uscita odierna "Incontro Reale" di Emma Chase per Newton Compton Editori che ringrazio della copia digitale omaggio.



TRAMA:
INCONTRO REALE
ROYALLY #2
Emma Chase

⭐⭐⭐

Editore: Newton Compton Editori
Prezzo: Cartaceo 12,00€ | Ebook 5,99€
Pagine: 320
Data uscita: 08 Febbraio 2018
Genere: Romance, New Adult
l principe Henry John Edgar Thomas Pembrook, fratello minore dell’erede al trono di Wessco, non si è mai dovuto preoccupare di nulla in vita sua. Almeno finché il destino non gli ha giocato uno scherzo, e si è ritrovato improvvisamente a essere lui il prossimo in linea di successione per la corona, con tutte le responsabilità che ciò comporta. Prima di dire definitivamente addio al suo passato di donnaiolo, Henry decide di prendere parte a un reality show in edizione “regale”: le concorrenti sono le più belle sangue-blu di tutto il mondo, ma solo una di loro, quella che farà breccia nel cuore del principe, vincerà la tiara di diamanti. Ma tra tutte è una ragazza tranquilla – con la voce di un angelo e un corpo che farebbe venire pensieri impuri persino a un santo – a catturare la sua attenzione, con la sua bellezza autentica, la sua forza d’animo e il suo sfacciato umorismo. Se intende correggere i propri difetti per conquistarla, Henry dovrà lottare per imparare il vero significato di dovere, onore e, più di ogni altra cosa, amore.

SERIE: ROYALLY
2. Incontro reale
3. Royally Raised (inedito)
4. Royally Endowed (inedito)


Se si ha bisogno di una lettura leggera e poco impegnativa, la Chase è la scelta ideale.
Ho letto il primo romanzo di questa serie l'anno scorso (qua la recensione) e sebbene non fosse privo di difetti, non mi era dispiaciuto.
Quindi capitemi quando vi dico che ci sono rimasta un po' male con questo secondo volume.

Il fatto è che, quando si dipende dagli altri, loro trattengono una parte della tua felicità nelle loro mani. Possono nutrirla o farla a pezzi in qualunque momento. Il destino non ti appartiene, ho visto come funziona – non è bello. La mia vita può essere piccola e banale, ma è tutta mia.

Henry non è né meglio né peggio di suo fratello Nicholas, semplicemente - come lui - è incompreso.
La caratterizzazione di Henry è particolare e a tratti, soprattutto all'inizio, mi ha ricordato moltissimo Easton della serie The Royals di Erin Watt. Il che, se da una parte è perfetto perché ho adorato Easton, dall'altra mi fa dire "meh".
Sarah... Sarah è un boh. È caratterizzata bene ed è fedele al suo ruolo per tutto il libro, però l'ho trovata poco profonda. Non ha niente di diverso da Olivia a parte il background e il fatto di essere una reale - più o meno.
I personaggi secondari sono abbastanza effimeri, ci sono comparse già viste in Amore Reale, ovviamente, e ci sono delle new entry.

Al contrario dei personaggi un po' pozzangherosi, passatemi il termine appena coniato, la storia invece si fa leggere che è un piacere.
No, la parte del reality fa storcere il naso a prescindere, ma mi è piaciuto tantissimo il modo in cui i due entrano in contatto, come si conoscono, come esplorano le rispettive realtà cercando di capirsi e di guardare le cose dal punto di vista dell'altro.

«La mia storia non è ancora stata scritta», si allunga, carezzandomi la mandibola, «ma so che comincia con te»

Lo stile della Chase è tutto ciò che si può desiderare in un libro perché, anche se la storia o i personaggi non prendono, riesce a farti arrivare alla fine con gioia e una leggerezza da non sottovalutare.
Ecco, parlando di finale... so che c'è una novella ambientata vent'anni dopo questo libro, però davvero, poteva metterle due paginette in più nell'epilogo.

🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹

Che mi dite lettori?
Conoscete la Chase come autrice?
Avete già letto qualcosa di suo?

6 commenti:

  1. Mmmm.. me ne sono sempre tenuta alla larga dalla Chase pensando non facesse per me (tranne per le cover dei suoi libri ovviamente) e boh, non so, per ora resto su questa scelta poi in futuro vedremo! Che dici? Faccio bene?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me non è il tuo genere Ely xD

      Elimina
  2. A me non è dispiaciuto nemmeno questo in realtà. Come dici tu la Chase è ottima se si cerca qualcosa di leggero e simpatico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sìsì infatti è una lettura non impegnata!

      Elimina
  3. Ma non c'entra nulla con The Selection di Kiera Cass? :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho letto The Selection, ma non credo xD

      Elimina