venerdì 19 gennaio 2018

Recensione: Forza e Coraggio di M. Urban e‎ A. Roux


 Recensione 


Buongiorno Inkers e felice venerdì! È una buona giornata per voi? Io lavoro da casa per l'ufficio e sono stra in ritardo con un lavoro per un'altra cosa. È incredibile che ogni volta che faccio programmi per quel lavoro qualcosa si mette in mezzo.
Ieri, tra l'altro, ho prenotato l'albergo per Roma per il RARE. Non vedo l'ora di andarci!
Comunque il programma di oggi prevedeva che vi portassi un book tag, ma tra che non avevo voglia di cercarne uno fra quelli salvati, tra che ancora ho due bozze di recensioni in attesa, ho deciso di andare anche oggi con una recensione. E infatti vi parlo di "Forza e Coraggio" di Madeleine Urban e‎ Abigail Roux edito da DreamsPinner Press.



TRAMA:
FORZA E CORAGGIO
CUT&RUN #2
Madeleine Urban e‎ Abigail Roux

⭐⭐⭐⭐

Editore: DreamsPinner Press
Prezzo: Cartaceo --,--€ | Ebook 5,50€
Pagine: 293
Data uscita: 9 Giugno 2014
Genere: M/M, Suspense
   
Sei mesi dopo aver rischiato di finire assassinati da un serial killer a New York, gli agenti speciali dell’FBI Ty Grady e Zane Garrett sono alle prese con una cosa altrettanto spaventosa: la noia del lavoro d’ufficio. Quando, per la sanità mentale loro e di chi li circonda, il capo li invita a prendersi una vacanza, Ty stringe i denti e decide di portare Zane con sé nel West Virginia, nella speranza che la quiete e il silenzio delle montagne diano loro l’occasione di esplorare l’attrazione esplosiva che finora è apparsa inconciliabile con il lavoro di coppia al Bureau.
Insieme al padre e al fratello di Ty, i due agenti si avventurano sugli Appalachi per una bella gita nel profondo dei boschi, dove la pace regna sovrana… e nessuno potrà sentirli gridare. Perché ovviamente la situazione precipita, e il gruppo si ritrova ad affrontare pericoli di ogni tipo: tempo imprevedibile, montagne selvagge, bestie feroci, escursionisti disperati… nonché la sfida più grande: loro stessi.

SERIE: CUT&RUN (COMPLETA)
1. Armi e bagagli
2. Forza e coraggio
3. Bulli e pupe
4. Luci e ombre
5. D'amore e d'accordo
5,5. Dine and dash (inedito)
6. Stelle e strisce
6,5. Shake and bake (inedito)
7. Toccata e fuga
8. Gioie e dolori
9. Fuoco e fiamme

Vi ricordate che nella recensione del primo libro (questa) avevo detto che la sua valutazione effettiva era 3,8?
Ecco, la serie Cut&Run, per me - a quanto pare - è quella dei voti strani perché anche questo volume, in realtà, non è un 4 ma un 3,7.
E boh, il libro è bello, ma di nuovo qualcosa non mi ha convinta.
Partiamo dall'inizio però.

Ty alzò gli occhi al cielo. “Certo che abbiamo dei segreti. Chi non ne ha?” Si voltò e riprese a camminare. “Non voglio sapere se hai una scorta di Maxim sotto il letto, e tu non vuoi sapere che Bambi mi fa piangere ancora adesso. Sono i segreti che fanno funzionare i rapporti umani,” blaterò, con un gesto della mano.

La storia inizia quasi da dove si era interrotta alla fine del primo volume e la cosa non potrebbe essere più strana.
Strana perché, sapendo dello sdoppiamento di personalità avvenuto nel primo, qui mi ha lasciato perplessa il come la cosa non avrebbe dovuto sentirsi (perché le vere personalità di entrambi erano già venute a galla) e invece io l'abbia avvertita di nuovo forte e chiara.
Non ho capito cos'è, ma sospetto fortemente che sia la scrittura a quattro mani. C'è qualcosa che non fa amalgamare bene gli stili.

Mettendo da parte queste stranezze, la trama si avvia.
Per tutta la prima metà del libro la storia è molto tranquilla. Sia Ty che Zane affrontano la situazione un po' come viene, non sanno cosa aspettarsi dal loro rapporto dal futuro.
La parte "mystery" si svela abbastanza in fretta ed è seguita da una bellissima sequenza di scene di azione che fanno trattenere il fiato.

Zane sollevò una mano e gliel’appoggiò sulla guancia, girandogli il capo per impedirgli di distogliere lo sguardo. “Stammi bene a sentire, Beaumont Tyler Grady. Sei uno sbruffone, una testa di cazzo, un pagliaccio il cui solo scopo sulla Terra è rompere le balle agli altri. Sei anche un marine audace e coraggioso, pronto a rischiare la vita per le cose in cui credi e le persone che ami. Non c’è un solo grammo di vigliaccheria in te − non c’è ora, non c’è mai stato e mai ci sarà. Non sei fatto di quella pasta.”

Adrenalina e paura si rincorrono passando dai protagonisti al lettore e viceversa.
Tra l'altro è proprio in questo frangente che vengono a galla aspetti della personalità sia di Ty e - ma soprattutto - di quella di Zane, che si troveranno a dover fare i conti con i loro sentimenti che li coglieranno, entrambi, non poco di sorpresa.
Il ruolo del fratello di Ty mi è piaciuto tantissimo mentre non ho sopportato il padre perché è davvero uno stronzo.

La lettura è sempre super scorrevole e coinvolgente e alla fine la sensazione che ho provato è di aver trovato un equilibrio coi personaggi, quindi penso che il terzo libro potrà essere la svolta. Chissà, sono curiosa!

Si era reso conto che la cosa di cui aveva paura non erano tanto i luoghi bui, o cadere, o essere sepolto vivo. Le sue paure più grandi, in fin dei conti, erano deludere le persone che amava e pronunciare le parole ‘ti amo’ senza speranza di riceverle in cambio.
Sapeva, sotto sotto, che innamorarsi di Zane Garrett era come saltare da solo nel vuoto.

🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹

E anche questa recensione è fatta.
Vi ho già detto che sono super curiosa di leggere il prossimo?
Però mii sa che dovrà aspettare perché costa un po' e ho altre letture in programma nell'immediato futuro!

2 commenti:

  1. Io ci terrei a precisare che avevo predetto correttamente il voto effettivo di questo libro u.u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dobbiamo giocarceli questi numeri, 3, 7, 8, 37 e 38 xD

      Elimina