venerdì 12 maggio 2017

Recensione: Apri gli occhi e comincia ad amare
di Elle Eloise

Etichette: , , , , , ,

In Her Shoes


Buongiorno Inkers e buon venerdì a voi, come state? Io sono stanchissima perché è da questa mattina che sto aiutando mamma a preparare una specie di apericena per sta sera e mi sono seduta solo ora dalle 9 che lavoravamo.
Oggi vi parlo di un libro che mi ha consigliato mia cugina e di cui mi sono così innamorata che a Tempo di Libri - oltre ad averlo letto a tempo di record - non ho potuto esimermi dal comprarne il cartaceo (che vi giuro merita di stare nelle vostre librerie anche solo per la cura e i dettagli). Il libro in questione è "Apri gli occhi e comincia ad amare" di Elle Eloise edito da Delrai Edizioni.


APRI GLI OCCHI E COMINCIA
AD AMARE
Elle Eloise

⭐⭐⭐⭐⭐

Editore: Delrai Edizioni
Prezzo: Cartaceo 16,50€ | Ebook 2,99€
Pagine: 466
Serie: How to disappear completely #01 di 4
Genere: Contemporary Romance

Trama: Un destino che non ha scelto e la vita che le scivola tra le mani: questa è Sara. Andare via è l’unica cosa che conta per lei, lontano, fuori dall’Italia, in un luogo che non le susciti brutti ricordi, privo di giudizi. Così, seduta al tavolo di un pub austriaco, i suoi occhi incontrano quelli verdi di Isaak, e si chiede com’è possibile che un ragazzo possa avere un sorriso così letale e un aspetto altrettanto attraente. Lui, di certo abituato ad avere qualsiasi ragazza, non una che ha mille piercing sulla faccia e il trucco pesante sugli occhi, soprannominata Calimero dagli amici. Eppure Isaak sembra leggerle dentro, riesce a farle sentire emozioni che Sara credeva sopite, impossibili da riprovare. Lui la fa sentire di nuovo viva e la trascina piano piano in un vortice di delicata passione e amore che le ridona speranza. Perché Sara ha un’anima e un corpo feriti, ma Isaak riesce a guardare oltre la patina che si è costruita, raggiungendo il suo vero io. Un sentimento che infrange barriere apparentemente insuperabili, dove un ragazzo e una ragazza si incontrano, si capiscono, si cercano e provano insieme a unire le loro anime, per superare qualsiasi ostacolo. Quando la vita non fa che accoltellarti, allora dovrà essere qualcos’altro a salvarti: l’amore, quello vero.


Vi capita mai di snobbare un libro a priori? Così, perché a pelle non vi dice nulla? Ecco, questo è quello che è successo a me con il libro di Elle Eloise. Quando è uscito non mi ha attirata, sarà stata la copertina, il titolo lunghissimo... non lo so. Qualcosa mi ha fatto dubitare al punto di non prenderlo nemmeno in considerazione. Almeno finché non è arrivata la mia cugina mangiatrice di gialli e thriller, raggiante come il sole in Agosto a decantarne le lodi. Ovviamente non potevo sottrarmi alla sfida di un romance che l'ha fatta commuovere.
E sapete cosa?
Aveva ragione al 100%.continua

Ripenso a come mi sono comportata la sera prima e credo di essere stata l’eccezione che in qualche modo ha attirato la sua attenzione, ma penso di averlo spaventato abbastanza con i miei atteggiamenti e il mio aspetto. Non ci posso fare niente, i bei modi mi indispettiscono. Non mi fido dei sorrisi, non mi fido di chi mi guarda un po’ più a lungo, non mi fido delle persone belle.

Elle Eloise è un'autrice italiana di grande talento, che con questo libro merita uno spazio nella libreria di ogni lettore.
I suoi personaggi possono sembrare i soliti cliché di questo genere, ma mano a mano che si prosegue con la lettura si resta inevitabilmente ammaliati dalle infinite sfaccettature che li caratterizzano. Le loro emozioni sono umane e per niente artificiose. Il dolore di Sara, la sua paura, il suo bisogno di ricominciare, si intrecciano al senso di abbandono e alla solitudine di Isaak e danno vita ad un rapporto fatto di dare e ricevere, in una storia che il retrogusto del triangolo che, però, non vede mai davvero la luce.
Anche i personaggi secondari sono caratterizzati molto bene: ognuno viene ricordato con un'immagine cristallina ed è facilissimo associarli a dei volti della nostra vita quotidiana.

Voglio conoscere i suoi segreti, voglio sapere ogni cosa che la riguarda, anche ciò che lei non reputa importante. Voglio difenderla dal mondo e dal suo mondo interiore che a volte la risucchia portandola distante. Voglio che mi conosca e che comprenda le mie strane psicosi. Voglio che lei mi voglia quanto la voglio io.
Voglio tutto di lei. Ed è la prima volta che pretendo tutto questo da una ragazza. È la prima volta che pretendo tutto questo da me stesso.

Lo stile mi è piaciuto molto perché riesce a trasportarti completamente nella lettura, facendoti dimenticare l'esorbitante numero di pagine - che a prima vista può spaventare - conducendoti per mano in un racconto che, pur non essendo particolarmente articolato, riesce ad affrontare un tema difficile come il lutto con una sensibilità degna di autori con molta più esperienza alle spalle.

Insomma, se non si è capito, non mi fermerò di certo a questo volume!

Cosa mi ha fatto? Come sono arrivata a questo? Annullarmi completamente, eppure esistere proprio per questo: sembra una contraddizione, uno splendido paradosso. Come vivere e sentirsi morta, o come morire e poi rinascere.

🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹

Che ne dite lettori?
Secondo voi ne vale la pena?
Se sarete al Salone di Torino il mio consiglio è di passare allo stand della Delrai, conoscere Malia e le sue autrici, ma soprattutto di guardare i loro libri perché il cartaceo sarà qualcosa che vi farà innamorare a priori!


7 commenti:

  1. Dalla WL è schizzato nel mio carello *-* Bellissima recensione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Sono sicura che non te ne pentirai!

      Elimina
  2. Mi hai convinta come sempre grazie per la bellissima recensione ❤

    RispondiElimina
  3. Me lo segno questo libro che non conoscevo e che sembra molto interessante

    RispondiElimina
  4. Segnato!!!! Mi era proprio sfuggito ^_^

    RispondiElimina