mercoledì 31 agosto 2016

W...W...W... Wednesdays! #01

Etichette: , , , , , , , , ,
W...W...W... Wednesdays! 


Buon giorno e buon mercoledì lettori, come state? Qui tutto nella norma, vivo un po' alla giornata nella speranza che il telefono squilli per qualche colloquio.
Come avrete certamente notato dal titolo del post, oggi do il via ad una nuova rubrica che tutti già conoscerete sicuramente: la "W...W...W... Wednesdays!" rubrica settimanale ideata dal blog Should be Reading in cui si mostrano le letture appena concluse, in corso e quelle prossime.

Se mi seguite da un po' sapete che qualche mese fa avevo espressamente dichiarato che questa rubrica non faceva per me perché la fanno tutti e bla bla vario, ma andando avanti col tempo mi sono resa conto che è un buon modo per interagire con voi lettori, per scoprire titoli nuovi, insomma, per fare due chiacchiere senza che si resti legati ad un solo titolo - cosa che avviene invece con le recensioni.
Non so se la farò ogni settimana, sapete che non sono costante con le rubriche a data fissa, ma farò del mio meglio!



martedì 30 agosto 2016

Segnalazione Autori Emergenti #01 Giovanna Roma e LittleFrancy

Etichette: , ,
Emergenti 


Ah, ah! Credevate che fossi sparita di già eh? No no, buon martedì inkers e benvenuti al primo post ufficiale in cui vi segnalo autori emergenti italiani!
Bene non perdiamoci in chiacchiere e procediamo subito!
I due autori di cui vi presento i libri oggi sono "Adam" di Giovanna Roma e "Il principe innamorato" di LilltleFrancy.

recensione review Il libro della vita e della morte di Deborah Harkness piemme all souls trilogy
IL PRINCIPE INNAMORATO
LittleFrancy

Editore: Autopubblicato
Prezzo: Ebook 3,00€
Pagine: 141
Serie: La trilogia del principe #02

Trama: La storia travolgente di Jay e del Principe Henry continua a farsi sempre più difficile. Jay torna a casa ma i fantasmi del passato continueranno a perseguitarlo anche negli Stati Uniti. Henry capisce che deve fare di tutto per riprendersi il suo giornalista, ma il ritorno di Jay a Green River lo spingerà verso una nuova realtà. Jay ed Henry riusciranno a tornare insieme? Come affronterà Jay questa nuova fase della sua vita? Scopritelo nel magico sequel di "Innamorato di un Principe", una fiaba moderna a tinte LGBT.







recensione review Il libro della vita e della morte di Deborah Harkness piemme all souls trilogy
ADAM
Giovanna Roma

Editore: Autopubblicato
Prezzo: Ebook 2,99€
Pagine: 192
Serie: Deceptive hunters #01

Trama: Ho sempre saputo come sarebbe stata la mia vita.
La mia storia è stata scritta da qualcun altro e non è certo una trama felice.
Solo. Letale. Killer.
Circondata dalla feccia della società. Dipendente. Vuota.
Niente legami. Fuori dal lavoro non esiste una vita vera per me.
Soltanto il baratro.
Tutti si proclamano innocenti, finché il mio proiettile non decide per loro.
Io vedo cosa nascondono dietro la maschera. Li scopro animali.
Poi qualcuno si mette in mezzo e complica le cose.
Qualcuno mi ha urlato in faccia e sono stata costretta ad affrontare i mostri nella mia testa.
Inizia la caccia.
Inizio la fuga.
Ora un bivio cambierà per sempre ciò che sono.
Ora tutto sarà diverso. Finalmente sarò solo io e nessun'altra.



lunedì 29 agosto 2016

*Domino Letterario* #03 Recensione: Il libro della vita e della morte di Deborah Harkness

Etichette: , , , , , , ,
Recensione 


Buon lunedì inkers, pronti a iniziare una nuova settimana? Quanti di voi oggi ricominciano a lavorare? Io purtroppo non lavoro, ma sto continuando a mandare cv a raffica, chissà che prima o poi qualcosa arrivi.
Oggi non è il 27, ma è lunedì e la Monday Review di oggi è la mia tessera del Domino Letterario e indovinate un po'? Ebbene sì, oggi è mio grande onore aprire il gioco quindi sono la prima!
Il Domino Letterario è un'iniziativa tra un gruppo di blogger che consiste nel scrivere la recensione di un libro che si colleghi per qualcosa al libro che la persona prima di noi ha scelto, proprio come le tessere del domino.
E la tessera iniziale di questo mese, giusto per rendere la vita difficile a chi doveva scegliere dopo di me, è... "Il libro della vita e della morte" di Deborah Harkness edito da Piemme, primo volume della All Souls Trilogy.

recensione review Il libro della vita e della morte di Deborah Harkness piemme all souls trilogy
IL LIBRO DELLA VITA E DELLA MORTE
Deborah Harkness

recensione review Il libro della vita e della morte di Deborah Harkness piemme all souls trilogy

Editore: Piemme
Prezzo: Rigido: 19,90€, Brossura 12,00€, Ebook 6,99€
Pagine: 754
Serie: All Souls Trilogy #01

Trama: Quando Diana Bishop, una giovane storica studiosa di alchimia, scopre nella Bodleyan Library di Oxford un antico manoscritto che vi era rimasto celato per secoli, non si rende conto di aver compiuto un gesto decisivo per la sua vita. Discendente da una stirpe di streghe, dopo la morte in circostanze misteriose di entrambi i genitori Diana aveva scelto di bandire la magia dalla propria esistenza. Ma la sua vera natura non è facile da relegare nell'ombra. Ora il potere del manoscritto è più forte di ogni sua decisione e, nonostante tutti i suoi tentativi, non riesce a metterlo da parte. Ma non è la sola a sentire con prepotenza l'attrazione per quell'antico testo, che nasconde oscure verità, incantesimi e sortilegi. Perché le streghe non sono le uniche creature ultraterrene che vivono a fianco degli umani, ci sono anche demoni, fantasiosi e distruttivi, e vampiri, eternamente giovani, e tutti sono interessati alla scoperta di Diana. Uno in particolare si distingue dagli altri, Matthew Clairmont, un vampiro, professore di genetica appassionato di Darwin. Il cui interesse per il manoscritto viene presto superato da quello per la giovane strega. Insieme intraprendono il viaggio per sviscerare i segreti celati nell'antico libro. Ma l'amore che nasce tra loro, un amore proibito da leggi radicate nel tempo, minaccia di alterare il fragile equilibrio esistente tra le creature e gli umani e di scatenare un conflitto che può avere conseguenze fatali.


RECENSIONE

Come al solito, quando arriva il momento di scegliere il libro per il Domino io mi tiro la zappa sui piedi, perché sì dai, possibile che tre su tre mi sono scelta libri che non mi hanno convinta? Che prendono tre stelle nella speranza che il seguito tiri su il tutto?
Quando la mia amica Giuliana mi ha consigliato di leggere "All Souls" perché ne era innamorata, non mi sono fermata a chiedermi di cosa parlasse: urban fantasy e la sua parola erano più che sufficienti a convincermi. Purtroppo, nonostante la la storia mi sia piaciuta e la lettura mi abbia tenuta incollata alle pagine, non sono rimasta né coinvolta né affascinata come speravo.

Diana come protagonista mi ha trasmesso poco e nulla: la sua quasi completa ignoranza sulla cultura popolare del secolo in cui vive e la sua estrema preparazione su temi quasi del tutto sconosciuti non mi hanno permesso di immedesimarmi in lei in nessun momento.


domenica 28 agosto 2016

This Week I Like... #09 - dal 29/08 al 04/09

Etichette: , , , , , , , , , ,
This week I like... 

Ben ritrovati con la rubrica delle uscite della settimana che mi attirano! Siete felici che sia tornata? Dai, ditemi di sì!
Tra le varie uscite di questa settimana doveva esserci "La corona di Fuoco" di Sarah J. Maas, che per me doveva essere la scusa per iniziare la serie, ma a quanto pare l'uscita è slittata al 25 ottobre o giù di lì, quindi non stupitevi se non lo trovate qua.

Quindi... delle uscite di questa settimana - dal 29 Agosto al 4 Settembre - vi presento: "Antiche voci da Salem" di Adriana Mather, "L'albero delle bugie" di Frances Hardinge, "L'amore ha i tuoi occhi" di Katie Ashley, "Il club delle seconde occasioni" di Dana Reinhardt, "Come sposare un milionario" di Curtis Sittenfeld, e "TVB Ti voglio bene" di Kody Keplinger.



sabato 27 agosto 2016

Recensione: L'accademia dei Vampiri di Richelle Mead

Etichette: , , , , , , ,
Vecchie Glorie 


Buon sabato lettori, come state? Qui tutto bene, il man è tornato e ieri sera abbiamo visto (di nuovo, visto che lo avevamo visto una volta sola) Kung Fu Panda 3. Oggi andiamo a pranzo al giapponese, mentre sta sera lui resterà a casa con suo fratello mentre io uscirò con parte della compagnia del campeggio. Insomma, il mio povero portafoglio piangerà lacrime amare e non perché ho deciso di darmi alla pazza gioia e rimpolpare le fila della mia libreria.
E a proposito di libri, siamo quindi giunti all'ultima recensione di questa "Review's Week"! Ammetto che non è stato facile tenere il ritmo, certo le recensioni le avevo già pronte sul Journal, ma mi chiedo davvero come facciano alcune blogger a postare una, se non due, recensioni al giorno. Sì, okay, magari hanno dei collaboratori, ma con tutto che amo questo spazio, un impegno del genere penso me lo farebbe vivere male.
Ma comunque non siamo qui per questo! Siamo qua per la recensione e a questo giro vi porto una vecchia gloria che ho amato con tutta me stessa e, cavolo, persino al man è piaciuto quindi vi ho già detto tutto. Parliamo di... *rullo di tamburi* "L'accademia dei vampiri" di Richelle Mead, edito da Rizzoli.

recensione review L'accademia dei Vampiri di Richelle Mead vampire academy
L'ACCADEMIA DEI VAMPIRI
Richelle Mead

recensione review L'accademia dei Vampiri di Richelle Mead vampire academy

Editore: Rizzoli
Prezzo: Rigido 14,90€ Tascabile 5,90€ Ebook 4,99€
Pagine: 432
Serie: Vampire Academy #01

Trama: Fuggire dall’Accademia dei Vampiri per rifugiarsi fra gli umani sembrava l’unica strada per una vita “normale”. Ma a due anni dalla fuga, Lissa, principessa erede di una delle più nobili casate di vampiri Moroi, e Rose, sua migliore amica e guardiana, vengono ritrovate e riportate fra le mura del college. 
Dietro l’apparente ritorno alla normalità si nasconde una lotta senza regole né morale per il controllo di un potere di cui Lissa è l’ignara custode. I pettegolezzi, gli sguardi curiosi, le malignità mascherate da amicizia sono i nemici più facili da sconfiggere. Il pericolo reale si mostra solo quando decide di colpire. Lissa pagherà con la vita, se Rose non sarà capace di proteggerla.


RECENSIONE

Se siete fan dei vampiri di Anne Rice questo libro non fa per voi.
Se siete persone che non sono aperte alle infinite possibilità della fantasia e che quindi non percepiscono i vampiri in altro modo se non come creature della notte che bruciano al sole, questo libro non fa per voi.
Ma se siete lettori a cui piace esplorare nuovi scenari, che non si fanno spaventare da ciò che non è tradizionale - soprattutto in tema di vampiri - allora amerete questo libro.

In Vampire Academy ritroviamo alcuni degli elementi tipici dei romanzi urban fantasy e young adult degli ultimi anni: vampiri che fanno fare due domande sulla loro natura, in questo caso c'è di mezzo il controllo della magia elementare e ben poco sangue per quanto riguarda i vampiri buoni (Moroi), molto sangue e niente sole e niente magia per i vampiri cattivi (Strigoi), e una scuola/college in cui i vampiri buoni studiano al fianco dei mezzi vampiri (Dhampir) che hanno il compito di fargli da guardie del corpo.



venerdì 26 agosto 2016

Recensione: Un cuore di pietra di Kat Spears

Etichette: , , , , ,
Recensione 


E siamo giunti a venerdì lettori, siete felici che sia quasi il weekend? Io ovviamente sono al settimo cielo perché sto contando le ore che mi separano dal man. Sì, lo so, sembro una di quelle ragazzine da diabete tipiche dei young adult più zuccherosi, ma ehi, sono una femminuccia innamorata che volete farci.
Inoltre, ho deciso che pubblicherò la nuova rubrica "Sands of Time" (quella sui costumi) il 20 di Settembre - mi raccomando, segnatevi la data! - quindi avete tempo fino al 16 di Settembre per votare!

Comunque, la penultima recensione della nostra "Reviews' Week" vede protagonista un titolo che non mi ha lasciato molto e che personalmente non consiglio granché, ma come sempre dovete leggerlo per farvi una vostra opinione. Di cosa parlo? Di "Un cuore di pietra" di Kat Spears edito da Newton Compton.

recensione review Un cuore di pietra di Kat Spears
UN CUORE DI PIETRA
Kat Spears

recensione review Un cuore di pietra di Kat Spears

Editore: Newton Compton
Prezzo: Rigido ---€ Ebook 4,99€
Pagine: 320
Serie: Autoconclusivo

Trama: Jesse Alderman, detto Sgaggio, è all’ultimo anno delle superiori e riuscirebbe a vendere sabbia nel deserto. È anche bravissimo a trovare ciò di cui la gente ha bisogno: compiti di fine semestre, un appuntamento con la reginetta della scuola, documenti contraffatti. Ha pochi amici e non si lascia mai ostacolare dalle emozioni. Per Jesse, la vita è soltanto una serie di transazioni d’affari. Ma quando Ken Foster, capitano della squadra di football e stronzo a tutto tondo ingaggia Jesse per aiutarlo a conquistare il cuore dell’angelica Bridget Smalley, Jesse si ritrova a provare tutta una serie di emozioni. Seguendo Bridget e imparando i dettagli più privati della sua vita, si innamora per la primissima volta. Stringe anche amicizia con il fratello minore di Bridget, un ragazzo aggressivo, diffidente e colpito da disturbi motori. Jesse inizia così a far visita agli anziani nelle case di riposo per incontrare Bridget, a offrire aiuto ai meno fortunati e ad affezionarsi al ragazzino che lo idolatra. E se l’uomo di latta avesse un cuore, in fondo? Una sorta di Cyrano de Bergerac moderno, Un cuore di pietra è raccontato dal punto di vista di Jesse in modo schietto e divertente, con le sue ciniche osservazioni sul mondo. Jesse sarà costretto ad affrontare il dolore che cova per un evento accaduto un anno prima e forse, ma solo forse, riuscirà a provare di nuovo dei sentimenti.


RECENSIONE

Nel periodo in cui stavo leggendo questo libro, parlando con le mie amiche è venuta fuori una discussione circa la Newton Compton e siamo giunte alla conclusione che sebbene tutte amiamo la alla follia, questa casa editrice ha davvero bisogno di un maggiore investimento in scouting e marketing, ma soprattutto in editing e revisione. Premetto questo perché se a lungo andare il parere dei lettori venisse ascoltato sia io che la Newton risparmieremmo dei soldi (io di acquisto, loro di produzione) ed entrambe ci risparmieremmo recensioni come questa che non fanno bene a nessuno dei due.

"Un cuore di pietra" è un libro con tanto di quel potenziale che mi ha completamente lasciata di stucco quanto poco sia stato sfruttato e sviluppato, è talmente lasciato a sé stesso che risulta più piatto di una tavola da surf.


giovedì 25 agosto 2016

Recensione: After di Jessica Warman

Etichette: , , , , , , ,
Recensione 


Buon giovedì lettori, come state? Io ammetto di essere abbastanza felice oggi per due motivi: uno domani rivedo il man dopo quasi un mese, due mi hanno appena confermato un lavoretto durante la settimana della moda. Certo non è la più alta aspirazione che possa avere, anche perché la paga è da fame, ma comunque sono soldini che entrano.
Detto questo passiamo alla recensione di oggi!
Il quarto giorno della settimana porta con sé la quarta recensione della nostra "Reviews' Week" che sta pian piano volgendo al termine *sigh*. Protagonista di oggi è "After" di Jessica Warman edito da Mondadori e al momento, purtroppo, fuori catalogo. Io ho avuto la fortuna di recuperarlo a 5€ in fiera.

recensione review After di Jessica Warman
AFTER
Jessica Warman

recensione review After di Jessica Warman

Editore: Mondadori
Prezzo: Rigido 17,00€ Ebook ---€
Pagine: 414
Serie: Autoconclusivo

Trama: Elizabeth ha appena festeggiato i diciotto anni con i suoi migliori amici sullo yacht di famiglia. Durante la notte qualcosa la sveglia. Colpi sullo scafo, da fuori, a pelo d'acqua. Liz esce a guardare... In mare c'è un cadavere. Il suo. Mentre si osserva galleggiare con un senso di straniamento e vertigine, la raggiunge Alex, un suo compagno di scuola morto un anno prima. Insieme, i due cercano di capire perché non sono andati "oltre", perché vagano sulla Terra senza poter comunicare con nessuno eppure vedendo e ascoltando tutto, e per colpa di chi sono morti. Elizabeth assiste così alle indagini sul suo omicidio, e scoprirà che tutti, a cominciare dai suoi genitori, sua sorella e il suo fidanzato, nascondono dei segreti. Che forse sarebbe stato meglio non svelare...


RECENSIONE

Il mio primo approccio verso questo libro è stato un magnetismo verso la splendida copertina. Ebbene sì, di solito non mi faccio fregare dalle immagini che cantano come sirene, ma lì, sul banchetto della fiera, quel vestito rosso ha fatto breccia nelle mie difese. Quindi, prendo in mano il libro - e già la frase sulla copertina "Vidi un cadavere galleggiare. Era il mio." mi incuriosisce -, leggo la trama e voilà, sto pagando. No, non è vero, prima ho sfruttato la connessione del cellulare per cercare informazioni, ma non è che mi abbiano influenzata poi molto di più visto che avevo già il portafoglio in mano.

Di solito scrivere recensioni per libri con voti così alti mi viene semplice perché sono talmente eccitata, talmente euforica per quello che ho letto che sprizzo amore da ogni poro, ma con After questa semplicità mi viene negata, perché di semplice questo libro non ha proprio niente.


mercoledì 24 agosto 2016

Recensione: Il Contratto di Elle Kennedy

Etichette: , , , , , , ,
Recensione 


Siamo a metà settimana lettori! Come procedete? Siete già tornati al lavoro? Io ho ricominciato la mia trafila dell'inviare CV e tra lunedì e martedì ne avrò inviati almeno un centinaio... speriamo che con l'arrivo di settembre qualcosa si smuova!
Essendo a metà settimana siamo anche a metà della nostra "Reviews' Week" e un po' mi dispiace, perché è bello vedervi così partecipi ogni giorno, ma penso che a lungo andare mi annoierei oltre al fatto che finirei in due settimane le recensioni arretrate che ho xD
Bene dopo questa piccola intro - ah no, ricordatevi di votare qui a sinistra nel sondaggio - procediamo con la recensione di oggi in cui parliamo de "Il contratto" di Elle Kennedy edito da Newton Compton.

recensione review l'eredità dei re di Eleanor Herman stirpe di dei e re harpercollins italia
IL CONTRATTO
Elle Kennedy

recensione review l'eredità dei re di Eleanor Herman stirpe di dei e re harpercollins italia

Editore: Newton Compton
Prezzo: Rigido ---€ Ebook 4,99€
Pagine: 352
Serie: Off-Campus/The Campus Series #01

Trama: Hannah Wells è una studentessa modello. Una di quelle ragazze intelligenti che al college non godono di nessuna popolarità. Ora si è presa una bella cotta per il ragazzo più fico della scuola, ma c’è un problema: per lui Hannah non esiste. Come fare per farsi notare? 
Garrett Graham è un bad boy, ed è anche uno dei ragazzi più popolari della scuola, grazie alle sue imprese sul campo da hockey. Ma le speranze di un grande futuro rischiano di andare in fumo perché i suoi voti sono troppo bassi. Avrebbe bisogno di un aiuto per superare l’esame finale e poter diventare un giocatore professionista…
E allora è naturale che i due stringano un patto. Hannah sarà la tutor di Garrett fino alla fine dell’anno. In cambio, Garrett fingerà di uscire con lei per accrescere la sua fama: a quel punto tutti la noteranno di sicuro. Ma qualcosa va storto e quel bacio in pubblico, tra Hannah e Garrett, non sembra poi così falso…


RECENSIONE

Vi è mai capitato di trovarvi tra le mani un libro di cui avreste voluto avere l'edizione originale accanto per confrontarne il testo? No? A me sì, ed è successo proprio con questo libro. Titolo e copertina fuorvianti oltre ogni dire, ma no per una volta non è colpa della Newton perché anche l'edizione originale è su questi toni, durante la lettura sono incappata in frasi come - e qui cito la mia amica Lilì del Walk in Wonderland - "Mi massaggia la clito" e "Ho un canale troppo stretto" e mi è venuto veramente un coccolone. Cioè, avrei voluto l'edizione originale giusto per sapere se è stata una pessima scelta di traduzione o se invece è la Kennedy ad avere qualche problema con termini semplici e scientifici come clitoride e vagina.
Altra cosa, questa volta da imputare sicuramente alla traduzione, è l'uso del verbo essere come ausiliare al posto del verbo avere: "Ti sei messa paura", per fare un esempio.

Ma passiamo oltre, perché sì se facciamo finta di non vedere queste cose alla fine la storia di per sé è carina e piacevole, è un romance senza pretese che tiene compagnia, facendo anche ridere, con la sua semplicità e scorrevolezza.


martedì 23 agosto 2016

Recensione: Le strane logiche dell'amore di Tania Paxia

Etichette: , , , , , ,
Recensione 

Buongiorno readers, come state in questo caldo martedì? Qui tutto bene, ieri sono andata a informarmi sui costi per fare la patente... sì, a 25 anni è ora che io mi decida a farla. Sono terrorizzata. E quando ho visto il prezzo la mia paura è salita alle stelle. Se dovessi trovare un lavoro - cosa che spero con tutta me stessa - non riuscirò mai a far combaciare gli orari per le lezioni di teoria *sigh*
Cooooomunque! Oggi continuiamo la nostra "Reviews' Week" con un appuntamento moooolto speciale! Ebbene sì, la recensione che vi propongo - "Le strane logiche dell'amore" di Tania Paxia - arriva in contemporanea qui e su Il Regno Dei Libri della mia carissima amica Ely (ovviamente due penne diverse)!
Volevamo fare qualcosa insieme, che ci unisse un po' di più ogni volta, e cosa può esserci di meglio che confrontarsi su una lettura fatta in contemporanea? Dopo essere entrambe rimaste con gli occhi a cuoricino alla fine di "The Woden's Day" (la recensione qua) ci siamo dette pronte a tentare di nuovo la sorte con questa talentuosa autrice italiana! Pronti a saperne di più?

recensione review le strane logiche dell'amore tania paxia
LE STRANE LOGICHE DELL'AMORE
Tania Paxia

recensione review le strane logiche dell'amore tania paxia

Editore: Self Publishing
Prezzo: Rigido ---€ Ebook 0,99€
Pagine: 318
Serie: Autoconclusivo

Trama: «Non scapperai anche tu, vero?» ingoiò la saliva, facendo sussultare il pomo d’Adamo. 
«Se non scapperai prima tu, no». 

Cameo ha ventisei anni e vive a Londra, insieme al suo fidato Flash, il Basset Hound di due anni con il quale condivide l’appartamento. Gestisce un blog letterario e per mantenersi lavora nella sala da tè di sua madre a Notting Hill. Ha una vita piuttosto monotona, fatta di passeggiate nel parco, di letture notturne, di pettegolezzi e di sabati di shopping insieme a sua cugina Nancy, prossima alle nozze. Tutto questo cambia, quando riceve un libro da recensire in anteprima esclusiva. Un libro che la porterà a oltrepassare ogni logica, pur di scoprire il mistero che si cela dietro al nome dell’autore... Tristan Moseley, Canterbury, Kent, 1986, prima di dedicarsi alla scrittura si laurea in letteratura inglese al King’s London College e compie dei viaggi intorno al mondo come inviato di alcune riviste scientifiche e d’informazione. Ma chi è davvero Tristan Moseley? È davvero l'autore di Sweet Olivia, il libro che Cameo ha ricevuto in anteprima? Tra vari dubbi, inseguimenti, concerti e glow party, cercherà di trovare la soluzione, lasciandosi guidare dai propri sentimenti.


RECENSIONE

Cosa diciamo sempre quando arriviamo da una lettura esaltante? Di tenere le aspettative basse. L'ho fatto? Ovviamente no. Me ne sono pentita? No, non direi.
Certo, se pensavo che qualunque libro di Tania Paxia sarebbe stato ai livelli di "The Woden's Day" un pochino ci sono rimasta male, ma ogni opera va valutata per quello che è, non per il confronto con un'altra - sia pure della stessa autrice - e quindi posso affermare con assoluta certezza che Tania Paxia non delude! Volete una lettura fresca e rosa? Questo è il libro che fa per voi!

Televendite a parte - no, Tania non mi paga per farle pubblicità xD - la storia di Cameo e Tristan mi ha ricordato il mio primo amore. Il cuore che batte ad ogni sfioramento, il bisogno impellente di sentirsi in ogni momento, il poter restare a guardare una persona che dorme per ore e ore senza annoiarsi...


lunedì 22 agosto 2016

Recensione: Cenerentola Pop di Paula Pimenta

Etichette: , , , , , , , ,
Recensione 

Buon inizio settimana inkers! Cominciato bene questo lunedì? Se la risposta è no spero che con questa recensione la vostra giornata possa migliorare perché da questo momento prende il via la mia "Reviews' Week"!
Prima di procedere, però, vi chiedo un piccolo favore: qui in alto a sinistra, nella sidebar, c'è un piccolo sondaggio a cui vorrei che rispondeste. Dovete solo scegliere una delle due opzioni e cliccare vota, non serve nient'altro! Il sondaggio è per decidere come impostare la nuova rubrica che inizierà a Settembre (quando ancora non lo so con esattezza, credo intorno alla metà del mese) e quindi la vostra opinione è essenziale!

Ma bando alle ciance e proseguiamo con la recensione di oggi in cui vi parlerò di "Cenerentola Pop" di Paula Pimenta, edito da Electa Young.

recensione review Cenerentola Pop di Paula Pimenta
CENERENTOLA POP
Paula Pimenta

recensione review Cenerentola Pop di Paula Pimenta

Editore: Mondadori Electa Young
Prezzo: Rigido 16,90€ Ebook 6,99€
Pagine: 163
Serie: Autoconclusivo

Trama: Fredy Prince è il cantante più famoso tra le adolescenti: tutte ne parlano, tutte lo desiderano, ma per fare breccia nel suo cuore non basta certo presentarsi a un suo concerto con indosso un abito da principessa. Durante una festa, Fredy fa la conoscenza di Cintia, una ragazza acqua e sapone con la passione per la musica che dopo la scuola lavora come dj. Poche parole e tra i due scocca la scintilla, ma Cintia a mezzanotte deve lasciare la festa, e le strade dei due ragazzi sembrano destinate a dividersi per sempre. Finché spuntano una scarpa abbandonata e alcuni post sul profilo Twitter di Fredy, pronto a tutto pur di ritrovare la sua Cenerentola pop. Tra sorellastre invidiose, una perfida matrigna e un padre severo, per la povera Cintia non sarà facile incontrare di nuovo il suo principe azzurro, ma a volte i sogni si realizzano e la vita può assumere i contorni di una favola bellissima… Con ironia e leggerezza, Cenerentola pop riscrive una delle fiabe più famose di sempre e la fa rivivere ai giorni nostri, in un mondo dove i principi sono pop star osannate e le principesse dj in erba che non indossano scarpette di cristallo, ma semplici scarpe da ginnastica. Perché i tempi cambiano, ma la magia di una storia rimarrà per sempre la stessa.


RECENSIONE

Non so se da quando ho aperto il blog ve l'ho mai detto, ma a parte la mia sfegatata passione per "La Bella e la Bestia" io amo tutte le fiabe: sono una parte importantissima della mia infanzia e non ci rinuncerei per niente al mondo.
Se siete un pochino come me capirete senza difficoltà il mio profondo amore per i retelling e Cenerentola Pop è proprio uno di questi (ma dai?! xD)

La storia è quella classica di Cenerentola, con tanto di perdita della scarpetta e ricerca disperata da parte del principe, ambientata ai giorni nostri con tanto di battaglie sui Social.


sabato 20 agosto 2016

Miscellaneous #06

Etichette: , ,
Miscellaneous 


Buon sabato Readers, e ben ritrovati! Come sta andando il vostro Agosto? E le ferie? Dove siete andati in vacanza?
Come vi preannunciavo su facebook sono tornata a casa. Ebbene sì, le mie "vacanze" sono finite, e tutto a causa della connessione internet perché in quel campeggio - che porca miseria io amo con tutta me stessa, ma non si può nel 2016 non avere una connessione wifi stabile e garantita - i miei nervi sono stati messi a dura prova e alla fine, chi mi segue lo sa, ho dovuto mettere il blog in ferie forzate perché ad usare i dati del telefono dall'hotspot la vodafone mi ha inculata fregata.





mercoledì 10 agosto 2016

Recensione: L'eredità dei Re di Eleanor Herman

Etichette: , , , , , , ,
Recensione 

Buongiorno e buon mercoledì lettori, come state? Qui tra sole, fulmini e temporali Agosto procede anche se ammetto che mi aspettavo qualcosa di più da questa vacanza. Le cose non stanno andando proprio benissimo e se non fosse per il clima sarei tentata di tornare a casa.
Per fortuna ho questo spazio Рanche se i sta consumando tutti dati del telefono perch̩ il wifi del campeggio non si sa che fine abbia fatto Рe il mio fedelissimo Kobo a tenermi compagnia.

Bene, riprendiamo a parlare di lettura che alla fine è quello che ci accomuna tutti. Oggi vi porto la recensione di un libro da cui mi aspettavo tanto e che alla fine è riuscito a darmi tanto: parlo di “L’eredità dei re” di Eleanor Herman edito da HarperCollins Italia.

recensione review l'eredità dei re di Eleanor Herman stirpe di dei e re harpercollins italia
L'EREDITÀ DEI RE
Eleanor Herman

recensione review l'eredità dei re di Eleanor Herman stirpe di dei e re harpercollins italia

Editore: HarperCollins Italia
Prezzo: Rigido 16,00€ Ebook 8,99€
Pagine: 382
Serie: Stirpe di Dei e Re #01

Trama: In un tempo in cui gli dei sono ciechi alle sofferenze degli uomini, gli ultimi demoni infuriano nelle pianure e il male si agita al confine delle terre conosciute, in un tempo in cui le città bruciano e dalle loro ceneri nascono nuovi imperi il giovane ALESSANDRO, erede dei Macedoni, sta per scoprire il ruolo che il destino gli ha assegnato nella conquista del mondo, ma avverte una profonda attrazione nei confronti di una nuova arrivata...
KATARINA deve destreggiarsi tra intrighi ed oscuri segreti di corte e al tempo stesso tenere nascosta la sua missione: uccidere la regina. Ma non ha fatto i conti con il suo primo amore...
JACOB è disposto a tutto per conquistare Katerina, persino a competere con EFESTIONE, un assassino sotto la protezione del principe.
E in un paese lontano, dall'altra parte del mare, ZOFIA, la principessa persiana fidanzata ad Alessandro fin da bambina, è decisa a mutare il proprio destino servendosi dei leggendari Divoratori di spiriti.
Combinando la fantasia con i dettagli della Storia vera, in questo primo romanzo della serie Stirpe di Dei e di Re, Eleanor Herman reinventa il più grande conquistatore che il mondo abbia mai conosciuto: Alessandro Magno.


RECENSIONE

Quando ho letto la trama di questo libro ne sono rimasta affascinata:  romanzi storici non sono proprio i miei prediletti, ma questo prometteva una sana dose di fantasy e come potevo non provarlo?
Con la sua abile penna la Herman mi aveva già conquistata con il prequel di questa storia (che trovate recensito qui), ma niente poteva prepararmi a cioè che ho sperimentato con questa lettura.
Se pensate che il titolo “Il nuovo Trono di Spade” sia regalato ricredetevi perché questa serie ha tutte le caratteristiche per diventare un enorme successo. Certo, non è né crudo né esplicito quanto la serie a cui viene paragonata, ma in tutta sincerità: non ne ha alcun bisogno.

Io sono una delle poche che non ha apprezzato “Il trono di spade” come il resto del mondo. La serie tv la guardo volentieri, ma non mi esalta particolarmente e il mio tentativo di lettura dei libri è stato stroncato alla fine del primo libro quando non riuscivo più a tenere il filo delle varie storyline che venivano proposte.


domenica 7 agosto 2016

Recensione: Come Lui Nessuno Mai di Bethany Chase

Etichette: , , , , ,
Recensione 


Buona sera lettori o almeno spero lo sia per voi. Questa vacanza sta mettendo a dura prova i miei nervi e non so se riuscirò ad arrivare alla fine del mese sana di mente.
Tra l’altro la cara Vodafone ha deciso di cambiarmi il piano tariffario senza avvisarmi per cui secondo loro io avrei usato 6€ di Hotspot Wifi. Addio Vodafone, e questa volta per davvero.
Qui continua a fare un freddo allucinante, mi sento un animale a sangue freddo che deve stare al sole per non morire. A parte questo comunque, il man questa notte è partito per cui ci sentiremo sempre meno perché a casa dei nonni è già tanto se prende la linea fissa, figuriamoci la mobile… inoltre, qua il wifi del campeggio fa sempre più fatica e comincio seriamente a chiedermi se riuscirò ad essere costante quanto avevo preventivato *sigh*

Comunque, oggi vi porto la recensione di “Come lui nessuno mai” di Bethany Chase ed edito da BookMe per De Agostini che ringrazio tantissimo per avermene mandata una copia.

recensione review Come Lui Nessuno Mai di Bethany Chase
COME LUI NESSUNO MAI
Bethany Chase

recensione review Come Lui Nessuno Mai di Bethany Chase

Editore: BookMe De Agostini
Prezzo: Rigido 12,90€, Ebook 4,99€
Pagine: 352
Serie: Autoconclusivo

Trama: Tutte noi ne abbiamo uno. È il Grande Se della nostra vita: l’amore che avrebbe potuto essere e non è stato. Per Sarina Mahler – architetto trentenne di Austin, Texas – si chiama Eamon Roy, occhi penetranti e fisico da urlo scolpito da anni di allenamenti come nuotatore olimpionico. Praticamente perfetto. E imperdonabile, per il modo in cui la lasciò senza preavviso né spiegazioni. Adesso, dopo anni di assenza, Eamon è tornato in città, e pretende che sia proprio Sarina a seguire la ristrutturazione della sua nuova casa. L’occasione professionale è troppo ghiotta perché lei possa permettersi di rinunciare. Tanto più che, fidanzata con l’impeccabile Noah, non ha nulla da temere da Eamon, dal suo famigerato sorriso e dai suoi modi premurosi e attenti, così lontani dal ragazzo brusco e taciturno che ricordava. E allora come spiegare il brivido di pura emozione che le percorre la schiena ogni volta che i loro sguardi si incrociano?


RECENSIONE

Innanzi tutto devo dire che alla fine del libro ho tirato un sospiro di sollievo perché la mia cara amica Hopi/Lilì ha pensato ben di demolire le mie speranze in un sol colpo con la sua recensione e quindi ho iniziato la lettura davvero demoralizzata. Per fortuna, però, non mi sono fatta scoraggiare e al contrario suo io l’ho apprezzato di più. Certo, non grida capolavoro, ma si legge tranquillamente, senza ansie e soprattutto senza sesso da tutte le parti. In più tiene una buona compagnia e cosa si può volere di più da un libro?

La cosa che probabilmente mi è piaciuta meno è il nome della protagonista: Sarina. Non si può sentire. E vabbè. Altra nota dolente, a mio avviso, è che anche quest’autrice, come molte altre, sente il bisogno di infilare un evento tragico per dare una svegliata alla protagonista. Boh, continuo a non capirne le ragioni a parte far perdere spessore ai personaggi e alla vicenda in generale.


venerdì 5 agosto 2016

BookTag #03 - Fairytales

Etichette: ,
 BOOK TAG - Fairytales 



Buon venerdì Inkers! Come state? Qui oggi piove a dirotto, il termostato indica una temperatura interna di 16 gradi e io ho addosso babbucce, felpa e pantaloni lunghi. Per quanto io ami il rumore della pioggia sul tetto della roulotte, devo dire che questa notte ne avrei volentieri fatto a meno: ho dovuto chiudere l'oblò perché - con tutto che abbiamo il doppio "tetto" - pioveva dentro e, dopo essere finalmente riuscita ad addormentarmi in una pausa dal temporale, all'una quest'ultimo mi ha svegliata di nuovo e non ho idea di a che ora io poi mi sia addormentata.

Come vi avevo promesso non abbandono il blog, o almeno ci provo... sì, avete capito bene, questa connessione wifi è una tortura: prende una volta su cinque e quell'unica volta va riavviata almeno dieci volte perché a suo piacimento salta senza una precisa ragione *grrr* oltretutto non posso fare completo affidamento sui dati del cellulare perché quelli hanno un limite *sigh*

Comunque, sfruttando questo momento di pseudo connessione (so già che tanto per caricare tutte le immagini mi toccherà attaccare il cellulare) vi porto un carinissimo book tag che ho rubacchiato dalle pagine di "Ombre Angeliche" della bravissima Rowan che io adoro ❤



martedì 2 agosto 2016

Waiting For... #08 Agosto 2016

Etichette: , , , , , , , , , , , ,
Waiting For... 


Ah-Ah, credevate che fossi andata in ferie, eh??? E invece no! Sono sempre qui, ma purtroppo le mie letture vanno molto a rilento ultimamente e siccome, non so bene perché, sono restia a postarvi recensioni vecchie sono sempre in carenza di post settimanali.
Ma comunque, domani parto e infatti ho passato tutto ieri a fare la spesa e preparare borsoni e borsine. Direi che ci siamo, manca giusto il computer da impacchettare, ma quello prima di sta sera/domani mattina non si mette via.

Ma veniamo a noi! In questo caldo mese estivo che è Agosto in realtà non ci sono molte uscite perché anche le nostre amate Case Editrici vanno in ferie. Beh, non tutte, perché pare che la Newton continuerà a far uscire libri senza sosta xD
Siccome i libri previsti per Agosto non sono poi molti, i vari "This Week I Like..." andranno temporaneamente in pausa, quindi preparatevi perché questo "Waiting For..." sarà bello corposo!

Pronti a scoprire cosa proprio non vedo l'ora di avere tra le mani questo mese? "Antiche voci a Salem" di Adriana Mather, "L'albero delle bugie" di Frances Hardinge, "La corona di fuoco" di Sarah J. Maas, "Il contratto" di Elle Kennedy, "Dead Man" di Domino Finn, "Un cuore di pietra" di Kat Spears, "Il club delle seconde occasioni" di Dana Reinhardt e "Come sposare un milionario" di Curtis Sittenfeld.