giovedì 20 aprile 2017

Recensione: Revelry di Kandi Steiner

Etichette: , , , , , ,

Release Blitz


Buonasera Inkers, quasi buonanotte ormai, me ne rendo conto, ma in questi giorni di Tempo di Libri i post purtroppo mi ritrovo a scriverli in serata perché non faccio in tempo a programmarli per il giorno dopo.
Ma bando alle ciance, vi parlerò di questo Salone milanese a tempo debito, ora siamo qua per parlare del nuovo libro di Staci Hart che esce oggi in ebook e cartaceo su Amazon "Revelry".





REVELRY
Kandi Steiner

⭐⭐⭐

Editore: Autopubblicato
Prezzo: Cartaceo 14,68€ | Ebook 3,72€
Pagine: 332
Serie: Autoconclusivo
Genere: Contemporary Romance

Trama: Wren Ballard sta cercando di trovare se stessa.
Non si sarebbe mai aspettata di divorziare a ventisette anni, ma ora che il giorno del giudizio è passato è ufficile. Le scartoffie sono archiviate. I suoi sentimenti, però, non lo sono.
Passare l'estate in una piccola città fuori Seattle è esattamente ciò che le serve. Il pacifico panorama è un fatto, il gatto dal miagolio gracchiante è una sorpresa, ma la vera spina nel fianco? Un vicino depresso con delle gran belle braccia, una strana reputazione e un assoluto non interesse per lei. 

Ad Anderson Black va perfettamente bene essere completamente perso. 
Non gli importa dei nuovi arrivi in città — è troppo impegnato a combattere i propri demoni. Ma, quando si trova faccia a faccia con Wren, vede le sue ferite ancora aperte da un miglio di distanza. Quello che non si aspetta è il suo bisogno di sapere chi l'ha ferita - o la sua determinazione nel volerle ricucire.
A volte, perdersi è l'unico modo per ritrovare se stessi. A volte guarire porta solo altre cicatrici. E a volte, l'ultimo posto dove ti aspetteresti di trovarti è proprio dove trovi la tua casa.


Sicuramente mi aspettavo di più.
Sono incappata in questo libro tramite la Cherry che lo straconsigliava durante la promozione di "The gravity of us" (qua la recensione) e, dato che mi fido del parere degli autori che amo, non ci ho pensato due volte per accettare di leggere "Revelry.
Purtroppo, però, questa lettura non si è rivelata essere all'altezza delle mie aspettative, portandomi una certa insofferenza verso il libro stesso.

Non fraintendetemi, il libro è bello e scritto bene (salvo qualche refuso qua e là) e sicuramente merita di essere comprato e letto.
I personaggi sono caratterizzati molto, molto, molto bene e si riesce a figurarseli senza alcuna difficoltà. Anzi, ci si affeziona anche a loro con un'immensa facilità.
“Sì beh, ti sei mai chiesta perché perché così tante persone hanno un'opinione su cosa tu faccia della tua vita? È perché pensano davvero che quello che tu stia facendo sia sbagliato, o perché hanno bisogno di convincere loro stessi che quello che loro stanno facendo è giusto?”

No, il problema è che entrambi i protagonisti - Wren e Anderson - (ma soprattutto lei) vivono di paturnie mentali quotidiane. Sempre lì a guardare cosa gli altri possano pensare del loro non portare il lutto, del loro essere appena divorziati. Sembrano portarsi sempre appresso il peso del mondo sulle spalle anche quando quel peso non spetterebbe a loro o, addirittura, non esisterebbe se loro non se lo creassero ogni volta.
Insomma, tutto questo tira e molla mi ha dato il colpo di grazia.
Wren, tra l'altro, non mi è sembrata molto coerente come protagonista perché il suo mantra è "Sto cercando me stessa" e ad un certo punto mi sono chiesta come fosse possibile che lei non sapesse chi lei stessa fosse quando la sua prima dichiarazione è stata che ha divorziato dal marito perché le imponeva di essere qualcuno che lei non era.
Vedete anche voi il controsenso vero?
Non ci sono regole quando si tratta della vita e dell'amore, e anche se ci fosse esisterebbero solo per essere infrante. Non c'è un modo giusto, un'equazione, un giusto o sbagliato o ancora, una strada illuminata. Smettila di chiederti cosa penserebbero le altre persone o cosa dovresti fare e ascolta il tuo cuore.

Al di là di questo la storia è molto dolce e anche qua si cade ai piedi del protagonista maschile che a questo giro sa piangere senza perdere la sua virilità (e che virilità oserei!).

Lo stile della Steiner è pulito e senza fronzoli, ma non lo consiglierei a dei principianti perché i termini non sono tutti semplici. Anche qua, come in "More than water" (qua la recensione) abbiamo un linguaggio meno scolastico e più colloquiale.
E forse è questo che era l'amore, dare a qualcuno il potere di distruggerti e aver fede nel fatto che non lo farebbero.






Read Today!

(Free in Kindle Unlimited)

Connect with the Author:

Twitter: @KandiSteiner
Stay up to date with Kandi by signing up for her newsletter here: https://goo.gl/TLsut8


🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹

Che ve ne pare lettori?
Se dovesse mai arrivare in Italia lo leggerete?


3 commenti:

  1. Devo assolutamente leggere qualcosa di Kandi! Prova con A Love Letter to Whiskey ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai che credo di averlo in wishlist?

      Elimina
  2. Questa cover è troppo bella dolce *__* anch'io l'ho inserito in WL ma non credo lo leggerò presto, ho un sacco di altri libri a cui dare la precedenza hahaha

    RispondiElimina